2013: Apple vende app per 10 miliardi di dollari

2013: Apple vende app per 10 miliardi di dollari

Che Apple con le app alzasse di molto il suo fatturato non è una cosa che scopriamo oggi. Forse, però, nemmeno a Cupertino si aspettavano numeri di questo genere. Complice probabilmente l’aumento di dispositivi anche a costo più basso del normale (ci riferiamo più all’iPad Mini che all’iPhone 5C), Apple ha appena dichiarato di aver fatto guadagnare agli sviluppatori di app da quando è stato creato l’iTunes Store (ovvero nel 2008) la cifra record di 15 miliardi di dollari in totale. Il risultato ancora più sorprendente, però, è il dicembre da record che la Mela ha appena concluso: con il download di ben 3 miliardi di app da parte degli utenti per un guadagno lordo di quasi 1 miliardo di dollari.

Un successo strepitoso, che sottolinea ancora di più come la Mela di Cupertino sia ancora in piena salute, nonostante lo scorso anno sia stato costellato di dichiarazioni di non meglio precisati esperti che ne prevedevano il fallimento o almeno il ridimensionamento nel giro di pochissimo tempo. Una previsione risultata assolutamente infondata, come dimostrano anche i calcoli forniti dal Financial Times. Il noto quotidiano finanziario americano ha infatti confermato i numeri di Apple, sottolineando come la commissione del 30% che la società prende da ogni app venduta consente di raggiungere guadagni davvero straordinari.

In una dichiarazione ufficiale, Eddy Cue si è ovviamente speso in parole entusiastiche e speranzose per il 2014, che promette di essere ancora più lanciato del precedente. Tra l’altro a ottobre è previsto l’arrivo dell’iPhone 6 con un design e un software ridisegnato, senza contare che durante l’anno sarà possibile calcolare effettivamente la risposta dei clienti ad iOS 7, che però è già installato su un numero enorme di iDevice. Insomma, Apple ha passato davvero un buon Natale e i prossimi 12 mesi promettono di essere almeno altrettanto buoni.

2013: Apple vende app per 10 miliardi di dollari