3D senza l’uso di occhiali? con Apple si può, un brevetto depositato nel 2006 dice di si

3D mela

Se siete amanti del 3D ma ancora non sposate in pieno questa nuova tecnologia per via di alcuni piccoli problemi che la circondano beh, preparatevi perché Apple ha la soluzione.

Sembra proprio infatti che nel lontano 2006 la Apple abbia depositato un brevetto riguardante proprio la tecnologia 3D.

Il brevetto però al contrario di ciò che accade oggi nei negozi e nei cinema non prevede la presenza di occhiali per poter decodificare il segnale 3D.

In fondo proprio gli occhiali sono stati e sono tutt’ora un deterrente per molti, a partire dai problemi di malori e fastidi provocati da alcuni modelli inizialmente difettosi.

Tutto questo a breve grazie ad Apple non avverrà più, la sua tecnologia prevede la cancellazione degli occhiali a favore di un sistema più popolare ma non meno tecnologico.

I suoi schermi praticamente non prevedono più la presenza di pixel comuni come li conosciamo oggi, ma delle piccole cupole al loro posto capaci di riflettere il segnale in più direzioni cosi da creare un’immagine riflessa all’esterno dello schermo letta dall’occhio umano come l’attuale effetto 3D.

L’immagine praticamente viene deflessa in più direzioni da queste “cupoline” in diverse angolazioni permettendo all’occhio umano di codificare l’immagine e rileggerla come effetto 3D a tutti gli effetti.

Come detto sopra il brevetto non è recente ma risiede già da tempo negli uffici appositi e in questi giorni  sta vivendo gli ultimi sviluppi.

Insomma a breve Apple dovrebbe stupirci con qualcosa di davvero innovativo e chissà che questa tecnologia prima o poi non venga adottata anche dalle major cinematografiche.