Abi Research: CarPlay sarà su 24 milioni di auto entro il 2019

carplay

CarPlay è senz’altro uno dei progetti più interessanti sviluppati da Apple negli ultimi mesi: presentato a Ginevra, il sistema integrato per auto della Apple ha allungato subito i suoi artigli sul grande marchio Ferrari per poi, pian piano, pensare anche ad altre case automobilistiche.

L’accordo con la neonata FCA, ad esempio, ha aperto alla Apple le porte di 9 sigle storiche fra cui Ferrari, Ford, BMW, Audi, Mercedes, Jaguar/Land Rover, Toyota, Nissan. Volvo.

Sulla base di quanto accaduto negli ultimi mesi, gli analisti di Abi Research hanno previsto che, entro i prossimi 5 anni, ben 24 milioni di automobili utilizzeranno proprio CarPlay per mettere in comunicazione i device mobili e le quattro ruote. CarPlay, secondo le previsioni, dovrebbe avere una posizione predominante sugli altri sistemi simili eccezion fatta, però, per Android Auto che, ovviamente, potrà contare sulla forza dei device equipaggiati con il sistema operativo di Big G.

Proprio partendo dal presupposto che Android Auto sarà il sistema adoperato dal numero più eterogeneo di device, gli analisti di Abi Research hanno subito precisato che CarPlay potrebbe senz’altro subire dei problemi a causa del nuovo software di Google destinato al settore dell’automotive.

Queste le parole della dott.ssa Filomena Berardi: <<Molti credono che Apple stia creando ulteriori frammentazioni del mercato per l’automotive e che stia provocando un effetto onda nell’industria dovuto al fatto che non si tratta di sistemi aperti. La presenza di Apple, che piaccia oppure no, è destinata a portare sicuramente maggiore attenzione su questo mercato e abbinata all’arrivo anche di Android Auto, porterà sicuramente a una diffusione sempre maggiore di app e servizi per le automobili>>.

 

carplay