App Store: cresce Telegram, male WeChat e Line

screen568x568

Pochi giorni fa vi abbiamo parlato d un nuovo fenomeno: Telegram. L’app di messaggistica istantanea sviluppata per iOS, Android e Windows Phone si propone come colei che può battere il dominio incontrastato – e rafforzato dall’acquisto da parte di Facebook – di WhatsApp.

La domanda, però, sorge spontanea: Telegram sarà solo un fuoco di paglia o qualcosa in più, destinato a durare nel tempo? La differenza fra un applicazione che lascia il segno ed una meteora è proprio questa.

Analizzando l’andamento delle app più scaricate da App Store e da Play Store, infatti, ci accorgiamo che Telegram sta compiendo una scalata vertiginosa verso il successo. Intendiamoci: nulla che possa intaccare il dominio di WhatsApp o di Facebook, ma di sicuro un posizionamento in classifica che presto potrebbe arrivare sul gradino più alto del podio.

Lo stesso dicasi per il Play Store, del resto, dove Telegram questa sera è stabile al quarto posto. Chi è, invece, che scende? Ebbene… a perdere terreno sono WeChat e Line! Proprio quelle applicazioni che appena sei mesi fa rappresentavano una novità tale da intaccare, manco a dirlo, la sempre verde WhatsApp.

Ebbene: oggi l’applicazione di messaggistica istantanea più famosa al mondo è ancora lì, stabile al primo posto, mentre WeChat e Line stanno pian piano scivolando giù oltre il decimo posto in classifica. Cosa vuol dire tutto questo? Che gli sviluppatori di Telegram faranno bene a lavorare alacremente affinché fra sei mesi si possa ancora parlare della loro applicazione come la novità ideale per imporre agli utenti ancora un nuovo modo di comunicare.

Il tempo, dunque, ci dirà qual è il vero valore di Telegram.

 

screen568x568