Apple: a Torino, 35 anni dopo, torna in vita il primo Apple 1

politecnico_torino

Si trova in Italia, precisamente a Torino uno degli ultimi esemplari di Apple 1, il primo personal computer nato 35 anni fa.

Lo storico pc ha rivisto la luce grazie a un gruppo di ingegneri elettronici del Politecnico di Torino che hanno deciso di restaurarlo, collegando la scheda madre a equipaggiamenti che risalgono alla fine degli anni ’70.

E’ stato Marco Boglione a volerne la rinascita, dopo averlo acquistato a un’asta per circa 156000 euro. Boglione è presidente di BasicNet, azienda proprietaria di una serie di marchi storici italiani come Kappa, Superga e Jeans Jesus. “E’ il frutto della rivoluzione culturale e sociale degli anni ’70. Ma le sue conseguenze andarono ben oltre aprendo la strada all’informatica di massa che cambiò il mondo e gettò le basi per un nuovo modo ‘folle’ di fare impresa – ha spiegato l’imprenditore nel corso della presentazione dell’evento al Politecnico di Torino – Credo che tutti quelli della mia generazione, che negli anni settanta erano giovani studenti appassionati di elettronica e tecnologia, siamo grandi debitori di Apple”

Apple 1 è stato il primo personal computer che si possa chiamare tale. La macchina è stata riaccesa per la prima volta il 18 marzo scorso nel laboratorio del Politecnico di Torino.

Apple 1 non prevedeva monitor né tastiera ma semplicemente la scheda madre, che è stata collegata a equipaggiamenti dell’epoca. Anche i pezzi sostituiti risalgono alla fine degli anni ’70.