Apple: arriva la beta di iCloud

1

L’azienda di Cupertino ha rilasciato la versione beta del servizio iCloud, all’interno del portale ufficiale del iCloud.com. La versione beta in questione sarà a disposizione degli sviluppatori, che avranno in questo modo la possibilità di effettuare i primi test sul sistema, mentre il servizio dovrebbe essere a disposizione dei consumatori entro l’autunno del 2011. Essendo iCloud il successore del servizio MobileMe, troveremo all’interno, applicazioni che abbiamo avuto modo di conoscere all’interno di me.com. L’interfaccia di iCloud riprende nei tratti fondamentali quella delle GUI di iPad, nella fattispecie pop up, icone ed altre caratteristiche estetiche e grafiche, tipiche di iOS. Tra le novità del servizio iCloud, troviamo una particolare sezione rivolta ai documenti sincronizzati con i software appartenenti alla suite Apple, sezione chiamata iWork. Parlando iWork, gli sviluppatori potranno avere a loro disposizione gli applicativi Numbers, Pages e Keynote, nelle loro versioni beta in supporto ad iCloud.

Vi ricordiamo che tutti software che avranno compatibilità con questo nuovo tipo di tecnologia, saranno capaci di archiviare i documenti ed altri contenuti multimediali, utilizzando i server disposti dall’azienda di Cupertino. In questo modo i documenti archiviati saranno accessibili da qualsiasi dispositivo compatibile con la tecnologia iCloud. L’azienda di Steve Jobs, ha inoltre rilasciato i costi dei supporti a disposizione degli utenti. Dalle informazioni rilasciate dalla Apple emerge che saranno fruibili gratuitamente 5 GB, quantità che l’azienda californiana reputa sufficiente per la maggioranza degli utenti, dato che la musica e le applicazioni archiviate all’interno dei server, non vengono conteggiate nello spazio occupato. Chi avrà la necessità di ulteriore spazio, dovrà pagare 16 euro annui per 10 GB aggiuntivi, 32 euro per 20 GB mentre 80 euro all’anno per poter disporre di 100 GB.