Apple brevetta la batteria intelligente: tutti i dettagli

IPhone_montage

Uno dei crucci della Apple, o meglio dei suoi utenti, è sempre stato relativo alla durata delle batterie dell’iPhone. Se, infatti, i MacBook vecchi e nuovi si sono sempre contraddistinti per una batteria dalle notevoli qualità ed oltremodo superiore per durata della carica e durata nel tempo rispetto ai rivali, per ciò che riguarda iPhone invece le cose sono un po’ diverse.

Quando tutte le funzioni del melafonino sono attive, infatti, l’estrema qualità dei dettagli (come il Retina display) chiede alla batteria un dispendio di energia davvero notevole. Proprio per questo la Apple ha una pressante necessità di correre ai ripari.

Uno degli ultimi brevetti dell’azienda di Cupertino, infatti, reca al suo interno alcune soluzioni relative proprio alla batteria per device mobili. L’obbiettivo, manco a dirlo, è aumentarne notevolmente la durata così da consentire un utilizzo più sicuro e duraturo del device.

Il brevetto è denominato <<Power Management For Electronic Devices>>: non è un caso, infatti, che tale brevetto si servirà della tecnologia di geolocalizzazione oltre al monitoraggio delle abitudini dell’utente allo scopo di attivare o disattivare automaticamente ogni app e funzione non strettamente necessaria.

In parole povere, l’iPhone potrà studiare con maggiore attenzione i movimenti degli utenti quasi come se avesse al suo interno una batteria intelligente capace di gestire il flusso di energia erogata in modo da risparmiare tutta la diffusione inutile della carica.

Un brevetto importante che, se fosse sviluppato, consentirebbe alla Apple di fare un sostanzioso salto in avanti per ciò che riguarda l’affidabilità dei suoi dispositivi.

 

IPhone_montage