Apple, brevetti violati: Samsung canta vittoria

800px-Apple_Headquarters,_Cupertino,_California

Eccoci ad una nuova svolta della annosa diatriba fra Samsung ed Apple. A quanto pare l’azienda di Cupertino questa volta ha dovuto subire una grande batosta, come se non bastassero le difficoltà degli ultimi mesi.

Quasi come se la storia avesse deciso di presentare il conto, la Apple da un po’ di tempo a questa parte sta facendo i conti con la morte del suo mentore, con un appiattimento dei successi in tema di innovazione e sviluppo, con l’accusa – anche abbastanza concreta – di evasione fiscale e con le grane legali derivanti con la guerra contro Samsung e Google.

Ebbene, proprio l’azienda sudcoreana ha vinto la causa contro l’azienda di Steve Jobs celebrata innanzi all’’International Trade Commission. A riportare la notizia è lo staff di Bloomberg. L’ente garante della concorrenza e del mercato ha ritenuto la Apple colpevole di aver violato un brevetto della Samsung.

Con questi presupposti l’azienda di Cupertino ora rischia la messa al bando delle importazioni dalla Cina di alcuni device come iPhone 4 e 3GS ed iPad 2 3G negli Stati Uniti. I mercati hanno subito risentito di tale notizia: i titoli della Apple hanno iniziato ulteriormente a perdere fino a 1.2 %.

Soltanto Obama, ora, può opporre il suo veto alla decisione entro sessanta giorni altrimenti lo stop alle importazioni sarà esecutivo. Nel caos già imperante dalle parti di Cupertino, questa notizia rischia di essere la goccia in grado di far traboccare il vaso. Urgono novità convincenti per dimenticare il recente passato e tornare ad innovare come un tempo.

 

800px-Apple_Headquarters,_Cupertino,_California