Apple: causa contro Amazon per il marchio App Store

amazon-app-store

Dopo la diatriba con Microsoft, Apple fa causa ad Amazon per l’uso del marchio App Store. La notizia è stata divulgata dall’agenzia Bloomberg, che ha sottolineato come, l’azienda di Cupertino, sia intenzionata ad ottenere l’interdizione per Amazon dell’uso di App Store.

Amazon App Store, dunque, non dovrà esistere perché, secondo Apple, utilizza impropriamente il marchio. Toccherà alla corte federale della California, dove Apple ha depositato la causa, decidere in merito alla questione. Apple ha, anche, affermato, di aver chiesto per tre volte ad Amazon di cambiare nome, ma senza effetti a quanto pare.

Nei mesi scorsi era stata Microsoft a esprimersi in maniera contraria alla registrazione del marchio App Store, in quanto troppo generica per un nome di negozio online. Apple aveva risposto sottolineando che lo stesso nome Windows, era piuttosto generico. Addirittura il linguista Robert Leonard era stato chiamato da Apple a testimoniare, e aveva sottolineato come App Store fosse effettivamente “il nome proprio del marketplace di Apple” e non di un negozio generico.

Ora l’attenzione si sposta su Amazon, che sta minacciando su più fronti Apple, visto che pare pronta a lanciare sul mercato un tablet con piattaforma Android, diretto concorrente di iPad 2.