Apple dichiara guerra al Jailbreak e chiede aiuto al governo federale

images-3

Apple ha deciso di rendere difficile la vita agli sviluppatori dei vari jailbreak e a chi ne faccia comunque uso per i propri device.

Apple dichiara una vera e propria violazione dei diritti di copyright l’uso del jailbreak, ribadendo che sono di proprietà di Cupertino e che lo sblocco e il libero uso ne sono una violazione.

Il problema però è che già tempo addietro Apple ha tentato questa strada e senza successo, tanto è vero che la Digital Millennium Copyright Act aveva dichiarato legali al 100% tali tecniche di sblocco.

A favore di Apple questa volta potrebbero concorrere due fattori fondamentali, la causa in corso tra Sony e Geohot e il ricorso fatto direttamente al Governo Federale americano.

Staremo a vedere chi la spunterà e se una volta per tutte Apple riuscirà a fermare quello che per lei è una violazione dei diritti o se come già accadde in passato si concluderà tutto con un nulla di fatto.