Apple: Greenpeace accusa Cupertino, società tecnologica meno verde

Apple non sarebbe esattamente un’azienda ecologica. L’accusa arriva da Greenpeace che ha dipinto l’azienda di Cupertino come la società tecnologica meno verde, a causa della sua pesante dipendenza da centri “dati sporchi”.

In pratica, evidenziano da Greenpeace, nei siti dove tiene i propri server, la Apple utilizza carbone altamente inquinante. Nella classifica Quanto sporchi sono i tuoi dati, stilata dall’associazione ambientalista, e pubblicata dalla stampa statunitense, le società tecnologiche più pulite sono Yahoo!, Google e Facebook.

“I consumatori vogliono sapere che quando scaricano un video o cambiano il loro status su Facebook non stanno contribuendo al surriscaldamento globale o a future Fukushima” è la pesante osservazione di Gary Cook di Greenpeace. I centri dati di Apple, in base ai dati appena diffusi da Greenpeace, dipendono dal carbone per 54,5%. Seguono quelli del celebre social network Facebook per il 53,2%, della Ibm per il 51,6%, fino a HP per il 49,4% e Twitter per il 45,2%.