Apple ha la meglio su Google, si aggiudica brevetti Nortel in consorzio

nortel

Apple batte Google e si aggiudica i brevetti wireless di Nortel Networks. L’azienda di Cupertino ha avuto la meglio e si è accaparrata i brevetti per 4,5 miliardi di dollari. Il consorzio di cui Apple è entrata a far parte include anche Microsoft, Reserch in Motion, EMC, Sony ed Ericsson. Rim pagherà 770 milioni di dollari, mentre Ericsson contribuirà per 340 milioni di dollari.

“Il risultato è deludente per chi crede – ha commentato Google – che l’innovazione aperta possa offrire benefici agli utilizzatori e promuovere la concorrenza”. Google aveva fatto la sua prima offerta per i brevetti nell’aprile scorso, mettendo sul piatto 900 milioni di dollari, viste le condizioni di bancarotta dell’azienda canadese. Google ha, anche, precisato che l’acquisizione dei brevetti avrebbe avuto solo “una funzione di migliore difesa della società e naturalmente dei sui utenti”. Si sarebbe, inoltre, potuto proteggere tutto il settore della pubblicità e dell’advertising, tutti i servizi telematici dalle eventuali cause legali, sempre più frequenti tra le grandi multinazionali della tecnologia e non.

L’acquisto di Nortel permette, adesso, al consorzio, di usufruire dei circa 6000 brevetti nell’ambito delle telecomunicazioni tra cui tecnologie wireless, 4G, Internet, service provider, networking.

.