Apple & IBM: 100 app per il mondo business

640px-IBM_PC_5150

Colpo storico per Apple ed IBM: da oggi iPhone ed iPad diventeranno qualcosa in più di ciò che fino ad ora hanno rappresentato agli occhi degli utenti di tutto il mondo. L’idea è quella di rendere i device a marchio Mela maggiormente adattabili alla vita d’ufficio, senza però perdere di vista la vita personale degli utenti.

Nasce, così, una partnership destinata a far storia in cui la IBM è chiamata a dire la sua in un settore, quello lavorativo, in cui ha dettato legge negli anni ’90. Sullo sfondo, inoltre, anche la sicurezza dei device a marchio Mela.

Secondo l’accordo, la IBM dovrà fornire alcuni servizi cloud tra cui proprio la gestione dei device e la loro sicurezza. Sono in cantiere ben 100 app da sviluppare in maniera congiunta, da inserire nei settori: retail, health care, trasporti, bancario, assicurativo, telecomunicazioni.

La forza di IBM la porterà ad intervenire nella vendita diretta ed in una innovativa gestione dei servizi, andando così a supportare la Apple in un ambito di complessa organizzazione.

Con un accordo del genere, gli attuali leader del settore business avranno di che preoccuparsi: sebbene non più fastosa come un tempo, la IBM può vantare un bagaglio di esperienza di cui adesso la Apple può far tesoro. Un’iniziativa fondamentale per il futuro dal momento che, dopo aver innovato in maniera esaustiva l’hardware, adesso l’azienda di Cupertino deve necessariamente far di più per ciò che riguarda nuove funzioni e nuovi ambiti di intervento.

Dalle parti di Cupertino si dicono fiduciosi e guardano alla IBM come un pozzo di conoscenze a cui attingere.

 

640px-IBM_PC_5150