Apple in Borsa 2012

Apple in Borsa 2012

Se ancora avete dei dubbi sul valore economico di Apple, allora questa notizia potrebbe vincere ogni vostra reticenza. La casa di Cupertino, infatti, in questi giorni ha superato in borsa il valore nominale di 400 miliardi di dollari. Si tratta di un vero e proprio record per la casa fondata da Steve Jobs, che solamente 10 anni fa, dopo appena un anno di iPod, valeva “appena” 10 milioni di dollari. In questo momento Apple vale quasi più del doppio della stessa Microsoft (235 miliardi di dollari).

È giusto specificare, però, che queste considerazioni farebbero ridere di gusto qualsiasi esperto di economia. Pur ammettendo il pazzesco valore commerciale della casa di Cupertino, infatti, parlare solamente di valori nominali per valutare un’azienda non è appropriato, anche perché Apple ha superato i 400 miliardi solo per qualche tempo e poi è tornata in basso. Le fluttuazioni di mercato funzionano così.

Gli economisti più fantasiosi, comunque, si sono lanciati in paragoni azzardati e fuori dal mondo per rendere l’idea di quanti soldi vale Apple. Secondo i paragoni più divertenti, chiunque avesse abbastanza soldi da comprarsi questa costosissima Mela potrebbe rifare per due volte e mezza le missioni Apollo che hanno portato l’uomo sulla luna, comprarsi dieci volte tutte le squadre della NFL (il campionato professionistico di football americano), comprarsi tutto l’argento del mondo per almeno 13 anni o addirittura aggiudicarsi tutto l’oro della Federal Reserve americana e senza nemmeno spendere tutti i soldi. Il dato che più fa spavento, però, è che Apple vale più del PIL di paesi come la Grecia e il Sud Africa. Chissà se qualche governo non stia pensando di farsi “conquistare” da Tim Cook.