Apple: le ultime novità da Lion

apple-lion

Il nuovo sistema operativo di Apple, OS X 10.7 Lion è pronto all’installazione, senza costringere gli utenti a passare in negozio e trascorrere una mezza giornata a fare il DJ, inserendo e sostituendo CD. OS X Lion si installa quasi con la semplicità OTA (On The Air). Tanto cara ai devices mobili. Basta avere una buona connessione internet, andare su Mac App Store e comprare Lion per € 23,99. Poi basta seguire le istruzioni a video ed in breve (si parla di meno di un’ora) il nuovo sistema operativo è installato.

Magari, prima di procedere, è il caso di accertarsi che il proprio Mac supporti il nuovo sistema operativo: il processore deve essere Intel Core 2 Duo, Core i3, Core i5, Core i7 o Xeon; inoltre, per procedere all’aggiornamento bisogna avere l’ultima versione di OS X Snow Leopard che in ogni caso può essere aggiornato scegliendo “Aggiornamento Software” dall’icona Apple. Fra le moltissime novità di OS X Lion degne di nota, oltre al Mission Control
ed al Launchpad dei quali si è tanto parlato fin dai primi rumors, sono da citare Riprendi che consente di ritrovare le applicazioni esattamente nello stesso stato in cui l’avevamo lasciata; il Salvataggio automatico che si preoccupa di salvare il lavoro automaticamente e la funzione Revisioni, con la quale potremo ritrovare un salvataggio precedente del nostro lavoro che qualche modifica errata rischiava di rovinare costringendoci magari a ripartire da zero. Infine degna di nota la funzione AirDrop, che quasi come l’invio dei contenuti via bluetooth dei cellulari consente di condividere in wireless contenuti senza che i dispositivi siano connessi alla nostra rete. Sarà sufficiente che i dispoitivi riceventi abbiano AirDrop installato e si trovino in un raggio di 10 metri. Basterà trascinare il contenuto sul nome del dispositivo ed attendere che l’atro utenti lo accetti.