Apple: l’iPhone 5 fa calare il titolo Apple del 4%

1

Negli ultimi mesi, l’azienda di Cupertino ha subito un brusco calo delle vendite riferite al melafonino di quarta generazione prodotto dall’azienda di Steve Jobs, un calo dei volumi di vendita ritenuto dagli analisti di mercato assolutamente fisiologico, in quanto il dispositivo è praticamente da un anno in circolazione sui mercati mondiali, inoltre siamo ormai in procinto di vedere finalmente sul mercato il dispositivo mobile di quinta generazione, che molto probabilmente farà il suo ingresso sul mercato a partire dal prossimo Settembre 2011, motivo per cui gli utenti Apple preferiscono attendere un paio di mesi in più per ottenere un device dalle caratteristiche hardware/software decisamente più avanzate rispetto all’attuale versione disponibile sul mercato. Tutti questi fattori hanno naturalmente portato ad una diminuzione dei volumi di vendita, calo delle vendita che ha portato il titolo Apple, a perdere nel primo semestre ben 4 punti percentuali, il peggior risultato dell’azienda californiana da 3 anni a questa parte.

Come abbiamo già spiegato il calo del titolo si deve all’attesa del rilascio del nuovo dispositivo iPhone, ma anche alla preoccupazione degli investitori, più che altro dovuta alla possibilità che l’azienda di Cupertino possa subire un processo di arresto dell’interminabile ascesa, che nel giro di due anni ha portato l’azienda a trovarsi tra i leader di mercato dei dispositivi mobili. Attualmente il valore di ogni azione dell’azienda di Steve Jobs ha subito una significativa deflessione, pari a 8 punti percentuali a cominciare dal 16 Febbraio 2011, nel momento specifico in in cui la borsa di Wall Street raggiunse la cima assoluta, con il valore di ogni azione quantificabile a 363 dollari complessivi. Un altro fattore che sicuramente avrà influito su questo calo è stato l’annuncio dell CEO Apple Steve Jobs, che sarà costretto alla terza assenza forzata. In questo senso ci sono stati alcuni azionisti che hanno ammesso che la situazione di salute del CEO dell’azienda, potrebbe creare qualche problema di prestazione aziendale, anche se c’è da sottolineare il fatto che il valore dell’utile della Apple, ha subito una crescita del 75% nel corso degli ultimi due trimestri.

Nonostante tutto, gli analisti di mercato sostengono in realtà che nonostante la crescita percentuale degli utili decisamente positivi, il prossimo rilascio del device di quinta generazione, abbia portato i consumatori a rallentare gli acquisti, e gli investitori a vendere le azioni, creando questa brusca deflessione del titolo Apple. Secondo i dati rilasciati da Nielsen, l’iPhone è riuscito ad ottenere il 27% delle vendite totali di smartphone nel corso del mese di maggio, contro il 38% di vendite di Android ed il 21% BlackBerry. Analizzando anche altri numeri significativi da tenere in considerazione, emerge che secondo le stime elaborate dall’azienda Bloomberg i profitti dell’azienda californiana nel corso degli ultimi 3 mesi di quest’anno, dovrebbero subire un rialzo del 66% al valore di 5,4 miliardi, mentre i ricavi dovrebbero subire un aumento del 57% a 24,7 miliardi.