Apple Maps: nuovi fix in arrivo

Apple Maps: nuovi fix in arrivo

Se state continuando a non usare Apple Maps perché le credete totalmente sbagliate e inaffidabili, sappiate che ormai potreste non avere più così tanta ragione. La cartografia della Mela, infatti, si è andata a raffinare ogni giorno di più e lo scandalo delle prime versioni, oggetto di critiche e ironie da parte dell’intero mondo hi-tech e che forse sono costate il licenziamento ad un “guru” dell’azienda come Scott Forstall, ora sembra dimenticato.

Apple, infatti, avrebbe già posto rimedio a numerosi degli errori più grossolani delle sue Mappe, fino quasi a eliminarli del tutto. Attenzione, non parliamo delle semplici imprecisioni, ma proprio delle strade che finivano in acqua o degli edifici importanti che scomparivano misteriosamente. Per quanto riguarda invece gli errori minori, pare che la Mela si stia dando molto da fare per andare a correggerli e a rendere finalmente Mappe uno strumento utilizzabile. Perché gli utenti dovrebbero abbandonare Google Maps per Apple Mappe? Beh, tanto per cominciare perché sono completamente compatibili con Siri e possono essere attivate tramite comando vocale. Non è poco.

A quanto pare Apple Maps non viene aggiornato con le nuove release di iOS, come invece si è creduto fino a poco tempo fa, bensì quasi ogni giorno con degli update minori che riguardano direttamente il server principale. In questo modo sia iPad che iPhone, senza dimenticare i Mac, ricevono l’aggiornamento delle mappe senza dover scaricare nulla dal punto di vista delle app. Ora, però, non resta che sistemare i POI, ovvero i Punti di Interesse. Negozi, ristoranti, alberghi, attrazioni e molto altro. Da questo punto di vista Google è incredibilmente avanti, ma a Cupertino stanno cercando di preparare il colpo decisivo.

Apple Maps: nuovi fix in arrivo