Apple ha paura: serve un iPhone più grande!

Apple_Store_Yonkers,_NY_January_8,_2013

Seppur reduce dal record di vendite, iPhone potrebbe essere in pericolo ed è probabile che la Apple corra presto ai ripari. In un documento interno dell’azienda di Cupertino, infatti, i vertici ed eredi di Steve jobs si sono chiesti cosa è possibile fare quando gli utenti iniziano a desiderare ciò che l’azienda non ha a disposizione.

Una domanda cocente in un momento in cui il mercato degli smartphone si avvia a diventare saturo perché ricco di tantissimi device dalle caratteristiche simili. Sebbene iPhone 5S sia l’unico smartphone con processore ARM a 64 Bit, infatti, la sensazione è che il pubblico stia iniziando a desiderare qualcosa di diverso da quanto offerto fino ad ora dal glorioso marchio Mela.

Le strade da percorrere, del resto, sembrano essere soltanto due: iniziare a produrre device a basso costo invadendo il mercato dei low-cost oppure iniziare a realizzare device pregiati con display più grandi dei 4 pollici attuali.

Considerando che la Apple si è sempre distinta per la pregevole rifinitura dei suoi iPhone, è davvero difficile immaginare fattibile l’opzione Low-Cost e, dunque, non ci resta che iniziare a parlare dei fantomatici phablet targati Apple.

In un documento – datato 2012 – l’azienda di Cupertino comunicava ai suoi ingegneri la necessità di aumentare le dimensioni dei suoi device. E’ possibile che la spinta propulsiva di tale documento interno si sia esaurita con i 4 pollici dell’iPhone 5 e dei successivi 5S e 5C ma al tempo stesso potrebbe essere plausibile immaginare che la Apple voglia ulteriormente differenziare la sua offerta con modelli dalle maggiori dimensioni e dalle prestazioni ancora più strabilianti.

iPhone Maxi oppure iPad Nano? Vedremo…

 

Apple_Store_Yonkers,_NY_January_8,_2013