Apple pensa ad iMac low-cost: gli scenari possibili

Apple pensa ad iMac low-cost: gli scenari possibili

Lo sappiamo: le parole Apple e low-cost raramente riescono a trovarsi nella stessa frase. Ancora troppo fresca, tra l’altro, è la delusione dell’iPhone 5C, spacciato per mesi come il tanto agognato Melafonino economico e poi risultato essere solamente un prodotto leggermente deprezzato, ma sempre sugli standard di Cupertino. Ora, almeno secondo l’analista Ming-Chi Kuo (solitamente abbastanza affidabile per quanto riguarda gli affari di Apple) per gli iMac le cose potrebbero però cambiare. Si parla insistentemente dell’arrivo di una versione proprio low-cost del computer all-in-one prodotto dalla Mela, con l’obiettivo di levare quote di mercato ad alcuni degli avversari più agguerriti.

Il mercato dei personal computer, come sappiamo, sta attraversando un momento di profonda crisi. L’arrivo dei tablet e degli smartphone e la loro diffusione, infatti, ha portato moltissimi utenti occasionali a preferire questi dispositivi sicuramente più pratici e semplici da usare (al di là del sistema operativo di preferenza) ai computer. I computer Apple, però, sono tra i pochi ad aver conosciuto una crescita in questo disgraziato periodo. È possibile, quindi, che Apple voglia monetizzare al massimo questa tendenza (lo diciamo al di là del solo aspetto monetario).

Al momento, comunque, non si conoscono le caratteristiche di questo eventuale iMac low-cost, nemmeno per rumor e voci di corridoio. Come al solito, voci di questo genere vanno prese con le dovute “molle”. Apple non è mai stata famosa per la produzione di prodotti a basso costo, nemmeno quando una simile scelta sarebbe stata economicamente sensata e vantaggiosa. Quante possibilità ci sono che ora abbia cambiato idea? Se così sarà, lo scopriremo al WWDC 2014 del prossimo giugno.

Apple pensa ad iMac low-cost: gli scenari possibili