Apple pensa all’NFC per iPhone 5S: problemi con la scocca

800px-NFC_touch_interactions_2

L’indiscrezione delle ultime ore potrebbe rappresentare una vera svolta per il successo dell’iPhone 5S: sembra, infatti, che finalmente la Apple si sia decisa ad introdurre il chip NFC nei suoi dispositivi. L’azienda a marchio Mela, infatti, avrebbe scelto il produttore Chipbond per la fornitura di alcuni componenti essenziali come il driver del touchscreen, il chip Near Field Communication /NFC) ed il sensore di impronte digitali.

Secondo gli ultimi dati diffusi in maniera non ufficiale, il prossimo iPhone 5S dovrebbe sfruttare il lettore di impronte digitali insieme alla tecnologia NFC in modo da assicurare maggior sicurezza nei pagamenti on line.

Fino ad oggi, infatti, la Apple ha preferito tenersi fuori dai rapporti e-commerce tramite NFC convinta che tale tecnologia non avesse ancora raggiunto ottimi livelli di sicurezza. Se le indiscrezioni dovessero essere confermate, iPhone 5S potrebbe rompere questo tabù permettendo all’azienda di Cupertino di competere con i suoi concorrenti anche nel campo dei pagamenti tramite device mobile.

Il team di KGI Securities, del resto, aveva già ipotizzato la presenza di un lettore di impronte digitali e, oggi, l’associazione con l’NFC sembra essere più plausibile. L’unico problema, però, al momento è rappresentato dalla scocca in alluminio del prossimo iPhone 5S che schermerebbe le onde elettromagnetiche a danno proprio dell’antenna NFC.

Come sempre, dunque, le indiscrezioni diffuse in rete devono fare i conti con la reale fattibilità delle ipotesi costruite. Di sicuro il futuro non potrà fare a meno dell’NFC, ma la sua presenza sull’iPhone 5S, per quanto possibile, appare al tempo stesso improbabile. Nei prossimi mesi sapremo la verità.

 

800px-NFC_touch_interactions_2