Apple: per il dopo Jobs iPhone 5, iPad 3 e la sua prima biografia

iphone-steve-jobs

Lascia un’eredità pesante, ma anche nuovi dispositivi tanto attesi e pronti a ricordare che Apple è stata e sarà sempre lui. Steve Jobs dice addio, e Apple si prepara ad accogliere i già annunciati e attesi: aggiornamento del sistema operativo iOS 5, iPhone 5 e iPad 3. Alle presentazioni di questi ultimi due device il tocco unico e visionario di Jobs di certo mancherà, ma non serve disperare, visto che a fine anno uscirà anche la sua prima biografia autorizzata. L’ha scritta Walter Isaacson, ex giornalista del Times, realizzando 40 interviste con lo stesso ex Ceo, e sentendo colleghi, amici e persone di famiglia.

Il tanto atteso iPhone 5 monterà di sicuro il nuovo sistema operativo iOS 5, e il suo lancio si preannuncia strategico e fondamentale, anche alla luce dell’acquisizione di Motorola da parte di Google, dichiarazione di guerra, più o meno aperta, all’azienda di Cupertino.

Indiscrezioni e rumors continuano a parlare di iPhone 5 sul mercato a partire da metà ottobre, un melafonino più sottile, con fotocamera da oltre 8 megapixel, connettività wireless più rapida e sistema operativo con 200 nuove funzioni.

Per la primavera 2012 è, invece, atteso iPad 3 che, secondo il Wall Street Journal, sarà prodotto a partire dal prossimo autunno. Cupertino, sempre secondo indiscrezioni, avrebbe già ordinato ai suoi fornitori gli schermi ad altissima risoluzione e il tablet sarà, poi, assemblato, dall’azienda di Taiwan Hon Hai Precision Industry.

Dunque per Apple si preannuncia un nuovo inizio? ”Io credo che i giorni più luminosi e innovativi di Apple debbano ancora venire. E non vedo l’ora di guardare e contribuire al suo successo in un nuovo ruolo”, è stato l’augurio di Jobs al momento delle dimissioni.