Broad Map e Catch: gli ultimi acquisti di Apple

iphone

In questo ultimo anno la Apple ha fatto scelte molto importanti, alcune delle quali senz’altro decisive sul lungo periodo. Alcuni siti specializzati hanno posto l’attenzione su di un acquisto importantissimo effettuato negli ultimi tempi dall’azienda di Cupertino: parliamo della startup Catch, acquisita insieme a staff e proprietà intellettuale di BroadMap.

L’app Catch rappresenta un servizio di archiviazione a mezzo web di note con testo, audio ed immagini che negli ultimi tempi ha fatto un gran parlare di se. L’app, molto simile ad Evernote (sospesa ormai da agosto) rappresenta una scelta oculata da parte di Apple anche perché ormai molte sono le fonti che confermano come molti addetti allo sviluppo di Catch lavorano in pianta stabile per la Apple.

Il software destinato ad iOS, infatti, sarebbe in fase di sviluppo per mano di nomi importanti legati al passato di Catch, fra cui uno dei fondatori (Andreas Schobel).

Discorso leggermente differente per BroadMap: l’operazione di accorpamento ed acquisizione da parte della Apple, infatti, riguarda soltanto i dipendenti ed i brevetti. La conferma ufficiale, del resto, ci arriva da uno dei nomi più autorevoli del settore, James Fee. A ben sentire quest’ultimo, BroadMap non cesserà di esistere come società autonoma in modo da fornire supporto e consulenza ai clienti già in essere.

Come dicevamo  in incipit, le scelte della Apple potrebbero avere presto un valore molto importante in un’ottica di sviluppo di nuove tecnologie. Non ci resta che attendere: il tempo che l’azienda di Cupertino decida di mettere insieme i pezzi così da ottenere risultati innovativi ed entusiasmanti.

 

iphone