CarPlay vs Android Auto: mettiamoci al volante

IOS_in_the_Car

Fiumi d’inchiostro e pagine interattive si sono rincorse per parlare di CarPlay allorquando, durante gli eventi di Ginevra per le auto del futuro, la Apple ha presentato il suo nuovo progetto di gestione dell’automobile tramite iPhone.

CarPlay è apparso da subito un progetto molto ambizioso ed in grado di mettere il melafonino al centro di una delle attività più importanti per qualsiasi utente: la guida dell’automobile. Che Apple volesse mettere al centro della vita il suo iPhone, lo si è poi capito definitivamente durante la WWDC 2014 dello scorso 2 giugno allorquando ha presentato i progetti Health Kit (per il fitness) ed HomeKit (per la domotica).

Dunque… questi ultimi due, insieme a CarPlay, rappresentano il futuro di Apple. Lo staff di Google, però, non è stato a guardare. Durante la conferenza Google I/O 2014, Big G ha risposto colpo su colpo alla Apple e di sicuro Android Auto è uno dei progetti più interessanti sviluppati dal colosso di Mountain View.

Il filo conduttore è sempre lo stesso: Google, oggi, rappresenta ciò che rappresentava la Microsoft fino alla fine degli anni 90, ovvero una filosofia informatica del tutto opposta alla Apple che, seppur con qualche smussatura, resta ancora certa di dover vivere e lavorare nel suo microcosmo.

Android Auto, dunque, sarà molto più malleabile ed adattabile a diversi device ed a diverse autovetture mentre CarPlay non potrà che rispettare l’Apple pensiero. Scelte chiare ed inequivocabili che, ancora una volta, faranno le fortune dell’uno e dell’altro rivale.

I tempi ormai sono maturi: presto le auto si gestiranno con lo smartphone. Android oppure iOS?

 

IOS_in_the_Car