Confession, a Roman Catholic App: ora potete pentirvi anche su iPhone

Per alcuni è una vera è propria fede e da oggi la fede consentirà anche di coltivarla. Stiamo parlando di iPhone che ora lancia una nuova applicazione, Confession: a Roman Catholic App. Sì, avete capito bene, proprio di confessione si tratta.

E, dopo l’apertura dimostrata da Papa Benedetto XVI, nei confronti di social network e nuove tecnologie, un passo del genere era auspicabile. I credenti potranno avere quindi uno dei riti più antichi della religione cattolica a portata di smartphone. Sarà possibile confessarsi con una sorta di prete virtuale, che poi rilascerà delle indicazioni in termini di penitenza, ed il gioco è fatto.

Il servizio, messo a punto dalla Litte iApps e presentato su iTunes App Store, ha il costo di 1,99 dollari e sarà tarato sul singolo utilizzatore, che per accedervi dovrà impostare, età, sesso e situazione amorosa. Ovvio che Confession, oltre alla grande curiosità, abbia attirato a sé anche numerose critiche, soprattutto dei fedeli più intransigenti, anche se l’ambiente ecclesiastico sembra approvare.

Tanto che tra i creatori dell’applicazione vi sarebbero addirittura il Direttore esecutivo del Segretariato per la Pastorale della Dottrina e prassi della Conferenza dei Vescovi Cattolici degli Stati Uniti, Thomas G. Weinandy, ed un parroco statunitense. Ed anche il vescovo Fort Wayne avrebbe avuto parole estremamente benevole nei confronti dell’iniziativa. Ora la palla passa quindi agli utilizzatori, gli unici in grado di decretare il successo o l’amara sconfitta del confessore digitale. Non rimane che provare fratelli.