Consolle: iOS e Android minacciano Sony e Nintendo

1

Il numero di uno delle aziende più importante nel settore videogiochi, stiamo parlando di Atoru Iwata, direttore della casa giapponese Nintendo ha proclamato iOS, il principale nemico del prossimo futuro. Secondo le analisi effettuate dalla Flurry Analytics, i videogiochi realizzati per le piattaforme Android ed iOS, hanno subito un crescita davvero ragguardevole passando dal 18% al 58% in un solo biennio. La casa produttrice Nintendo ha subito un crollo di videgiochi sul mercato, passando dal 70% del 2009 al 36% del 2011, registrando un calo del 36%. Nel nuovo continente invece c’è stata una crescita degli introiti dovuti ai giochi realizzati per i dispositivi portatili con un aumento registrato dai 2,7 miliardi dollari del 2009 a 3,3 miliardi dollari di quest’anno.

Andando analizzare le entrate ottenute dagli operativi Android ed iOS e paragonandoli con quelli ottenuti da giganti come Sony e Nintendo, notiamo come questo 2011, sarà di fatto il primo anno in cui gli smartphone otterranno profitti maggiori rispetto a quelli realizzati dalle consolle portatili come PSP e Nintendo DS. Secondo queste stime i ricavi ottenuti dai giochi per i sistemi operativi in oggetto sonoquantificabili in una cifra prossima ai 2 miliardi di dollari, contro il miliardo e mezzo realizzato da PSP e DS.

L’avanzata culminata con il successo degli smartphone aveva spinto gli investitori Nintendo, ad incoraggiare la casa a sviluppare videogiochi per la piattaforma iOS, andando a sfruttare dispositivi concorrenti come iPhone ed il tablet iPad. I timonieri Nintendo però decisero di rigettare il consiglio degli investitori scegliendo di continuare a puntare sulle proprie piattaforme di gioco ed ignorando in questo modo l’evoluzione dell’ambiente esterno ovvero del mercato.