Controlli gestuali: Apple è al lavoro

Controlli gestuali: Apple è al lavoro

Sembra quasi che più passa il tempo, più cerchiamo di evitare di toccare i nostri dispositivi elettronici. Lo dimostra il Kinect della Xbox, ma anche numerose Smart TV che iniziano ad integrare nei loro sistemi i controlli gestuali, in modo da rendere sempre più piccolo il numero di controller che siamo costretti a tenere in mano. Anche gli iPhone potrebbero seguire questa strada, in quanto il magazine israeliano Calcalist ha riportato come Apple sia vicinissima all’acquisizione della connazionale PrimeSense, azienda specializzata nella realizzazione di tecnologie di rilevazione personale e interazione 3D, oltre che di fatto la creatrice della base proprio dei Kinect montati sulle console della casa di Redmond.

Si tratterebbe di un affare milionario (si parla di almeno 345 milioni di dollari), che aprirebbe ad Apple le porte di una tecnologia incredibilmente interessante. La prima miglioria, magari già sull’iPhone 6 che uscirà nel prossimo autunno, potrebbero essere delle gesture per il controllo del Melafonino da effettuare senza nemmeno sfiorare lo schermo. Non sono solamente gli smartphone, però, che potrebbero godere di questa nuova device.

Anche la iTV, la Smart TV a marchio Apple, potrebbe trarre grossi vantaggi da questa acquisizione. Sul mercato sono già presenti alcuni televisori in grado di rilevare i gesti del proprietario che si trova di fronte ad essi, cambiando canale o alzando il volume con un semplice movimento della mano. Se davvero Cupertino vuole fare concorrenza a questo genere di prodotti, allora è più che naturale che una simile tecnologia 3D possa effettivamente fare il suo esordio. Sarebbe solamente una conferma di quanto la Mela voglia ancora stare davanti a tutti, se non in termini di vendite, almeno di avanzamento tecnologico.

Controlli gestuali: Apple è al lavoro