FCC: Apple punta tutto su iBeacon

800px-Apple_Store_North_Michigan_Ave_Chicago_IL-2005-10-22_ROTATED

Pare proprio che la Apple sia al lavoro su di un nuovo prodotto scaturito da iBeacon, tecnologia di geolocalizzazione cara all’azienda di Cupertino. Non parliamo soltanto di un’indiscrezione ma di qualcosa di più che potrebbe rappresentare una piccola ulteriore svolta per la Apple.

Il brevetto depositato alla FCC (l’ente statunitense che controlla i brevetti hi-tech), infatti, parla esplicitamente di un nuovo dispositivo studiato per iBeacon, il software di geolocalizzazione introdotto già più di un anno fa con iOS 7.

La sigla del nuovo brevetto è A1573: parliamo di un dispositivo di 5,7 cm di diametro e connettore USB integrato. In poche parole, quello descritto dalla Apple altro non è che un terminale in grado di sfruttare il software iBeacon per ottenere la localizzazione all’interno di luoghi chiusi e non raggiungibili da altri software simili.

Se le indiscrezioni fossero confermate, ci troveremmo dinanzi al primo vero e proprio accessorio iBeacon prodotto dall’azienda di Cupertino che, fino ad oggi, ha sempre utilizzato dispositivi di terze parti. Le potenzialità di iBeacon, del resto, non si limitano soltanto alla geolocalizzazione ma consentono anche i pagamenti elettronici in piccoli esercizi coperti.

La Apple, insomma, intende procedere con la ricerca di sistemi validi per consentire il pagamento elettronico ed, accanto al sistema Touch ID, si propone di sviluppare al meglio anche il software iBeacon realizzando dispositivi ad hoc.

Apple non vuol lasciare nulla al caso e nel suo lavoro sta puntando chiaramente a realizzare innovazioni software in grado di creare consenso sul lungo periodo. iBeacon ne ha le potenzialità. Staremo a vedere.

 

800px-Apple_Store_North_Michigan_Ave_Chicago_IL-2005-10-22_ROTATED