Fuel Cell: la batteria del MacBook si ricarica in un secondo!

640px-MacBook_Pro_Retina_3

Grandi novità in vista per MacBook anche se, è giusto ammetterlo, si parla ancora di ipotesi di non facile realizzazione. La ultime innovazioni riferibili ai laptop della Apple riguardano la batteria, in particolar modo la sua durata ed i tempi di ricarica.

Sappiamo, infatti, che l’autonomia delle celle proposte dall’azienda di Cupertino è di gran lunga superiore rispetto a quella dei portatili delle aziende rivali. Pare, però, che alla Apple non basti e che, nel futuro, basteranno pochissimi secondi per ricaricare le batterie del MacBook.

Possibile? Beh, secondo le indiscrezioni delle ultime ore è soltanto questione di tempo. A diffondere la notizia ci ha pensato lo staff del Daily Mail: l’azienda di Cupertino sarebbe a lavoro insieme ad Intelligent Energy per dotare i MacBook del futuro di celle a combustibile le quali, inoltre, potrebbero essere utilizzate anche su iPhone ed iPad.

I brevetti relativi all’utilizzo delle cosiddette Fuel Cell esistono eccome, ed è proprio l’azienda Intelligent Energy uno dei soggetti titolati ad utilizzarli.

Attualmente i progetti restano segreti ma tutto lascia pensare che le due società stiano collaborando allo scopo di produrre batterie per MacBook decisamente all’avanguardia e basate su di un concetto del tutto nuovo di energia.

La Intelligent Energy del resto non è del certo nuova ad accordi e contatti con la Apple: un’ulteriore prova del fatto che i tempi sono maturi per rinnovare la linea MacBook sfruttando il meglio che c’è in circolazione.

Le celle a combustibile, infatti, sono un’ottima soluzione in chiave futura e potrebbero dare linfa vitale al mercato dei portatili.

 

640px-MacBook_Pro_Retina_3