Inside Apple: l’origine del nome iPhone

1

Quando l’ex direttore amministrativo dell’azienda di Cupertino Steve Jobs, presentò alla stampa il suo primo iPhone, ormai 5 anni fa, non avrebbe mai immaginato che la propria gamma di dispositivi mela, avrebbe preso il sopravvento sul sistema commerciale internazionale.

Pochi anni dopo Steve presentò anche il sistema operativo proprietario dei dispositivi mobili realizzati dall’azienda, stiamo parlando del celeberrimo iOS. Anche se la casa californiana già applicava il prefisso “i” ai propri prodotti, sia iPhone che iOS, erano marchi registrati dalla Cysco System parecchi anni prima.

L’azienda Cisco è un ente di riferimento all’interno del settore del networking, ma quando la Apple decise di registrare il marchio iPhone, non si preoccupò minimamente di verificare se la denominazione in questione fosse già utilizzata o meno.

Steve Jobs all’epoca contatto Cisco attraverso un dirigente che fece da tramite ovvero il signor Charles Giancarlo. Il dirigente Giancarlo afferma di aver ricevuto una chiamata direttamente dal signor Steve Jobs, all’interno della quale l’ex CEO Apple, dichiarava la sua ferma intenzione di utilizzare la suddetta denominazione, per il primo melafonino.

“Lui non ci offrì nulla in cambio. E’ stato come se ci avesse promesso che sarebbe diventato il nostro migliore amico. Ma Giancarlo rispose: “No, stiamo pensando di usarlo” .

“Poco dopo chiamò il dipartimento legale di Apple e dissero che Cisco aveva ‘abbandonato il brand’, cioè secondo il parere legale di Apple, Cisco non aveva difeso adeguatamente i propri diritti intellettuali promuovendo il nome. Nel modo di pensare di Apple, questo significava che il nome iPhone era disponibile per l’uso da parte loro. Giancarlo ha detto che Cisco minacciò un contenzioso giudiziario prima del lancio. Poi, il giorno dopo che Apple annunciò il suo iPhone, Cisco presentò la denuncia.”

Secondo fonti molto vicine poi le due parti trattarono nei modi soliti di Steve Jobs, che anche in questo caso si mise in contatto diretto con Giancarlo, chiamandolo direttamente a casa. Le parti raggiunsero in seguito un vago accordo, e la Apple riuscì a conservare il nome iPhone. Il resto è la storia di un dispositivo mobile che ha rivoluzionato il mondo degli smartphone.