iOS 7: Bluetooth e Centro Notifiche per un sistema open

iOS-7-500x274

Quando si parla della svolta epocale impressa da iOS 7 si sfiorano due aspetti: quello della grafica che abbiamo già più volte affrontato e quello dell’apertura verso il mondo esterno. Se con la grafica la Apple ha inteso imprimere al suo sistema operativo mobile un aspetto più snello ed in linea con le indubbie qualità di Android, con il nuovo software l’azienda di Cupertino ha voluto chiaramente entrare in una nuova epoca.

Tim Cook era stato chiaro: iOS 7 sarà più aperto verso l’esterno. E così è stato. Alcuni dettagli del nuovo sistema operativo firmato da Jony Ive, infatti, possono chiarirci quanto la Apple abbia deciso di invertire rotta.

Prendiamo ad esempio il Centro Notifiche: con il nuovo sistema appare del tutto libero da tutti i vincoli del passato; in questo modo i device compatibili possono ricevere le notifiche senza alcun problema. Novità anche per ciò che riguarda il Bluetooth che ora appare più completo rispetto al passato.

L’introduzione dell’Apple Notification Center Service e del Preservation and Restoration Service, dunque, sono un segnale evidente della svolta accennata in incipit. Prendiamo l’esempio più banale: un’utente possiede dei Google Glass; ebbene, questi ultimi possono ricevere da oggi qualsiasi tipo di notifica presente su iPhone.

Prima di iOS 7 un’ipotesi del genere appariva oltremodo irrealizzabile… in poche parole la Apple ha deciso di rendere eguagliabili le funzioni del suo centro notifiche a quelle di Android, cedendo di fatto alle lusinghe del mercato odierno.

Per ciò che riguarda il Preservation and Restoration Service, invece, appare evidente che grazie ad esso potrà migliorare e di molto la compatibilità di tutti gli accessori Bluetooth a basso consumo. iOS 7: che la rivoluzione Apple abbia inizio!

 

iOS-7-500x274