iPad fa male ai bambini? Le ultime news da Vancouver

Sebita_P6290063

Nuovi problemi per iPad anche se questa volta parliamo degli effetti che un suo uso sconsiderato può causare sui più piccoli. Da tanto tempo, infatti, si parla dell’approccio dei bambini con il mondo dei tablet: tutti ricordano, infatti, il video di quel bambino che, anziché sfogliare le pagine del giornale che aveva fra le mani, provava a mandare avanti un fantomatico schermo touch con le sue piccole dita…

Ebbene, è indubbio che uno dei tablet più utilizzati al mondo sia iPad e, dunque, le notizie degli ultimi giorni potrebbero preoccupare un bel po’ la Apple. I problemi causati dall’iPad, infatti, possono essere di natura fisica (pensate alle onde elettromagnetiche) ma anche di natura psichica.

E’ proprio di quest’ultimo aspetto che si è occupato lo staff del Cohen Children’s Medical Center di New York il quale ha presentato uno studio specifico in occasione del congresso di Vancouver dedicato alle Pediatric Academic Societies and Asian Society for Pediatric Research.

La ricerca è stata condotta su 63 coppie i cui figli hanno stretto fra le mani un iPad (oppure un altro tablet) a partire all’undicesimo mese di età. I bambini hanno dimostrato di guardare show educativi, interfacciarsi con app educazionali, premere lo schermo a caso, utilizzare giochi non educativi.

Il principale esponente del gruppo di ricerca, Ruth Milanaik, ha così riassunto la disamina: <<La tecnologia non può rimpiazzare il contatto diretto con i figli, che è la miglior fonte di apprendimento>>. Insomma… l’iPad non fa proprio male, ma non fa nemmeno bene alla crescita dei bambini, in particolar modo se ad essere utilizzate sono soltanto le applicazioni non educative.

 

Sebita_P6290063