iPad Mini vs Google Nexsus 7: proviamo il confronto

iPad Mini vs Google Nexsus 7: proviamo il confronto

L’ha praticamente confermato la stessa Apple durante il keynote del 23 ottobre. Il vero obiettivo dell’iPad mini è fare concorrenza al Google Nexus 7. Sia dal punto di vista hardware che da quello del prezzo.

Occorre dire una cosa, però, e cioè che l’iPad mini non è questo grande mostro di tecnologia, anzi. Da molti è stato definito come un iPad 2 con delle dimensioni più compatte. Non si spiegherebbe altrimenti la scelta di mantenere la medesima risoluzione senza utilizzare il Retina Display e quella di mettere nuovamente mano al processore Apple A5, ormai abbastanza datato. Quindi perché creare un simile prodotto? Semplicemente per inserirsi in un mercato che interessa, ma in fondo non così tanto? Forse, ma la verità è che per una volta Apple ha tentato in tutti i modi di mantenere bassi i costi di produzione dei suoi prodotti.

Il Google Nexus 7 prodotto da Asus con memoria da 16 GB e la sola connessione Wi-Fi (non è disponibile una versione con il 3G) viene a costare in America circa 249 $. Il nuovo iPad mini, invece, costa 329 $. Sono ben 70 $ di differenza. Sarebbero giustificati? Secondo gli analisti sì. Molti di coloro che hanno avuto l’occasione di prendere in mano il nuovo tablet da 7,9 pollici della Mela sono rimasti favorevolmente colpiti e l’unione con un marchio prestigioso come quello di Cupertino potrebbe fare il resto. Apple, quindi, partirebbe sul mercato già con un vantaggio non indifferente, anche se ci vorrà ben altro per garantire il successo al nuovo piccolo tablet. Una cosa, però, è certa: questa sarà l’opportunità per molti di aggiudicarsi un piccolo iPad per un prezzo non spropositato. Potrebbe bastare per fare breccia.