iPhone 4S in vendita anche in Italia: la Corte dell’Aja dice no a Samsung

Samsung

Non c’è che dire: l’ufficio legale della Apple fa invidia alla schiera di avvocati del Premier italiano, anche se l’azienda di Cupertino qualche ragione in più ce l’ha! Fatto sta che per la Apple è arrivata una nuova vittoria, dopo essere riusciti a bloccare la vendita del Galaxy Tab 10.1 in Australia. E’ di poche ore fa, infatti, la notizia che la paventata interruzione delle vendite dell’iPhone e dell’iPad in Europa non ci sarà, e quindi anche in Italia a fine mese arriverà il nuovo smartphone Apple.

La Samsung aveva accusato la Apple di plagio, in riferimento alla tecnologia wireless adottata dai suoi dispositivi. Invece la Corte Internazionale dell’Aja ha rigettato le accuse mosse dall’azienda sudcoreana, che chiedeva il blocco delle vendite come risarcimento per il fallito riconoscimento delle royalties sui brevetti citati in incipit. L’Apple, quindi, ha tenuto duro proseguendo per la sua strada e, a tutt’oggi, il tribunale le ha dato ragione. La corte, infatti, non ha ritenuto le richieste di Samsung compatibili con i principi stabiliti dalla SSO (Standard Setting Organizations): questi prevedono che i brevetti sulla tecnologia 3G devono essere presentati a condizioni eque, ragionevoli e non discriminatorie (FRAND). La Samsung non avrebbe rispettato questo principio, avvantaggiando di fatto la Apple.

Ragion fatta, dunque, per la Mela e via alle vendite in Europa. Adesso bisognerà tenere gli occhi aperti sui prezzi a cui sarà proposto l’iPhone 4S, e soprattutto bisognerà capire quando saranno disponibili anche in Italia gli aggiornamenti per il SIRI – il riconoscimento vocale, fiore all’occhiello per il nuovo gingillo della Apple, che però ancora non parla in italiano…