iPhone 5 ed iPad 4G LTE a confronto: quale scegliere?

800px-Waiting_for_iPhones_NYC

Un amico mi ha posto una domanda semplice: iPad oppure iPhone? Niente di più banale, eppure tutto ciò ha dato il via ad una lunga chiacchierata in cui non è stato per nulla facile addivenire ad una soluzione. Tanti i punti di vista sotto cui sono stati esaminati i due device: ai punti sembra averla vinta iPhone ma non è per niente facile prendere una decisione.

Valutando gli ultimi nati (iPhone 5 ed il cosiddetto iPad 4) ci siamo subito resi conto che da un punto di vista hardware, siamo più o meno sugli stessi livelli. Stesso processore, stesso schermo, stessa Ram. Certo, un Retina Display da 9 pollici per essere alimentato richiede uno sforzo maggiore da parte del processore e da parte della batteria: in questo caso, dunque, in quanto a stress da lavoro vince iPhone 5.

Dal punto di vista della grafica, però, è ovvio che le qualità dell’iPad vengono fuori: immaginate un film su tablet… tutt’un’altra storia rispetto ad uno smartphone.

Anche da un punto di vista software, iOS 6 non presenta differenze fra i due device. Il problema, però, è che con l’iPad in buona sostanza occorre avere – anche per la versione con LTE – una scheda per il traffico dati differente dalla vostra SIM. Dunque, da questo punto di vista è chiaro che acquistando iPhone avrete sempre dietro tutto (numero telefonico compreso), mentre l’iPad potrà essere un device aggiunto al telefono cellulare o allo smartphone, ma non si potrà sostituire ad essi.

Il risultato è che l’iPad può essere inteso come uno strumento di lavoro che può sostituire il pc, ma non il cellulare. L’iPhone, invece, è chiaramente più versatile. Non è un caso, quindi, se la versione top di gamma del melafonino è più costosa rispetto alla tavoletta a marchio Mela.