iPhone 5: piace anche al mondo business

800px-WWDC_2012_Interior

Il duopolio iPhone/Android continua imperterrito la sua marcia di aggressione ai competitor. Stavolta la svolta è arrivata in ambiente business, laddove da anni a dettar legge è BlackBerry. Se, infatti, nel mondo social la presenza dei device targati RIM è ormai irrilevante, nel mondo business i modelli BlackBerry hanno ancora qualcosa da dire anche se la carica degli iPhone non è più arrestabile.

In una recente ricerca avviata da IDC, infatti, la Apple avrà venduto entro la fine dell’anno quasi 79 milioni di iPhone, 31 dei quali acquistati proprio dai grandi gruppi aziendali e dati in dotazione ai dipendenti.

Discorso ancora più interessante quello relativo ad Android che a quanto pare potrebbe arrivare ad avere ben 351,9 milioni di device dalla sua parte anche se soltanto 15 milioni acquistati dalle aziende.

Insomma, mentre per la Apple gli iPhone aziendali rappresentano il 40 % del fatturato, per Google il risultato è un misero 4,2 % del totale. Considerando che il numero di BlackBerry venduti nel 2012 dovrebbe arrivare a 5,2 milioni di unità (contro i 22 milioni del 2011), è evidente la netta flessione della RIM anche e soprattutto in ambiente business.

Insomma, sebbene molte aziende confidino ancora nella RIM, è evidente che il trand per il 2013 sarà a vantaggio di iPhone 5 a meno che il nuovo sistema BlackBerry 10 non riesca nell’intento di riconquistare gli utenti perduti. Non dimentichiamo, infine, che la Microsoft è pronta alla guerra con il suo Windows Phone 8. Sarà, dunque, un 2013 molto più agguerrito di ciò che si possa pensare.