iPhone 5 viola i brevetti sul 4G: Samsung all’attacco!

800px-Samsung_Mobile_Unpacked_2012

Che la Samsung non fosse rimasta a guardare mentre la Apple dilagava nel campo dei brevetti, era immaginabile. La sentenza della scorsa settimana potrebbe portare presto al blocco delle vendite dei device coreani, ma è proprio la Samsung ora a giocare d’anticipo chiedendo il blocco delle vendite del prossimo iPhone 5.

L’attenzione, in questo caso, si andrà a focalizzare sulla tecnologia LTE. Negli Stati Uniti, infatti, il 4G non è un miraggio ma è già una realtà concreta e, dunque, l’iPhone 5 recerà dentro di se la predisposizione per sfruttare al meglio questa nuova tecnologia. La Samsung, che al momento detiene circa il 10 % dei brevetti riguardanti il 4G, ha giocato d’anticipo affermando che trascinerà la Apple in tribunale qualora dovesse metter in commercio uno smartphone dotato di tecnologia LTE.

Qual è il device che arriverà il 12 settembre? Proprio iPhone 5! Dunque, la Samsung ha minacciato in anticipo il nuovo device della Mela promettendo battaglia. Se la Apple sta aspettando il 6 dicembre per ottenere il blocco dei device Galaxy, la Samsung sta preparando la controffensiva andando a colpire il device del rilancio per la Apple.

Con un’operazione del genere, l’azienda di Cupertino potrebbe subire il blocco delle vendite del suo nuovo smartphone ma anche del Nuovo iPad 3 che, come ricorderete, supporta anch’esso il 4G.

E’ chiaro che la Samsung non è per nulla sconfitta e che, anzi, si sta anche svincolando da Google puntando ad una gamma di device equipaggiati con Windows 8. Dal momento che la Apple non ha un grande peso per ciò che riguarda i brevetti LTE, farà bene a stare attenta. Di sicuro, visto i tempi lunghi dell’Italia, qui da noi l’iPhone 5 può anche essere messo in commercio senza il 4G: ce ne vorrà di tempo prima di connetterci al alte velocità!