iPhone 6 ed iPad 5: il futuro di Apple

phon

Sarà un caso, ma alla Apple da quando non c’è più Steve Jobs accadono molte cose strane. Il punto è che, così come fu nella seconda metà degli anni ’80, nell’ultimo anno la Apple ha iniziato a collezionare qualche brutta figura.

Di sicuro la più eclatante è stata quella relativa all’iPad: il 7 marzo di questo anno è stato presentato il New iPad che, dallo scorso 22 ottobre, è già diventato il vecchio iPad dal momento che Cupertino ha ben pensato di metterne in commercio un altro. Alla base di questa decisione c’è il fatto che il tablet di terza generazione ideato da Apple ha da subito presentato tantissimi problemi: eccessivo surriscaldamento ed errori di connessione alla linea 4G ne hanno decretato anzitempo la morte.

Certo, con l’uscita dell’iPad 4 si poteva pensare di fornirlo gratuitamente a tutti coloro i quali avevano acquistato il modello di terza generazione, invece proprio loro oggi si trovano con un device difettoso e deprezzato fra le mani.

Un altra brutta figura la Apple l’ha fatta con iOS 6 ed il suo Maps: il navigatore satellitare di Cupertino, infatti, al momento non è in grado di competere con Google Maps nonostante i proclami.

Proprio per questo, già si rincorrono le voci che parlano di un velocissimo sviluppo di iPhone 6 ed iPad 5 che potrebbero arrivare entro la prossima estate. Voci, si intende, che però potrebbero trovare molti spiragli di verità.

Se così fosse, siamo sicuri che la Apple stia facendo tutte le mosse giuste? Jobs pensava che ogni aggiornamento hardware dovesse avvenire con una distanza non inferiore ad un anno. Oggi, invece, gli aggiornamenti arrivano velocissimi… come reagirà il mercato?