iPhone in Cina: raggiunto l’accordo con China Mobile

12.03.05-ChinaMobile

Raggiunto un accordo fondamentale per le prospettive future della Apple: tutto fatto con China Mobile per poter vendere gli iPhone sfruttando la rete wireless del numero uno per la gestione delle comunicazioni in Cina.

A diffondere la notizia ci ha pensato il Wall Street Journal il quale ha citato fonti molto attendibili e vicine ai numeri uno dell’accordo appena raggiunto. Fino ad oggi, infatti, la Apple ha dovuto fare i conti con notevoli ostacoli ma, pur di riuscire ad entrare in uno dei mercati più importanti del presente – e soprattutto del futuro – raggiungere l’accordo con China Mobile era davvero di vitale importanza.

Questo affare consentirà alla Apple di incrementare sensibilmente la sua quota di mercato in terra d’Oriente provando, così, a battagliare con i colossi cinesi protetti dal Governo come l’HTC e la Huawei. I prezzi dei device Apple ovviamente saranno molto più alti di quelli dei prodotti locali ma l’accordo con China Mobile dovrebbe garantire una buona duttilità in fase di acquisto.

China Mobile, del resto, è il più grande fornitore di servizi di telefonia mobile al mondo e conta ben settecento milioni di utenti. Una svolta, per Apple, di dimensioni spropositate e decisamente più grandi dei numeri di Verizon, il più grande carrier made in USA.

I primi device Apple targati China Mobile dovrebbero essere commercializzati in Cina a partire dal prossimo 18 dicembre. Tale accordo, in ultima analisi, ci lascia particolarmente sorpresi giacché fino ad oggi le Istituzioni cinesi hanno tentato di arginare l’ascesa della Apple in terra di Mezzo. Cosa è cambiato?

 

12.03.05-ChinaMobile