iPhone low-cost: la conferma arriva dal WSJ

800px-Apple_Headquarters,_Cupertino,_California

Se fino ad ora si è trattato di chiacchiere, da oggi l’iPhone low-cost sembra essere una piccola certezza. Le parole del Wall Street Journal, infatti, sono arrivate ai lettori con il peso della loro autorevolezza andando ad affiancare le parole già diffuse in precedenza dal team di Digitimes.

Come se non bastasse, anche Bloomberg ha sottolineato il possibile arrivo di un iPhone a basso costo e, dunque, quella che era solo una remota ipotesi ormai sta prendendo forma. Secondo il WSJ, infatti, dalle parti di Cupertino già si lavora alacremente ad un melafonino più piccolo con componenti hardware meno potenti.

Un device che, dunque, sarà anche più economico. Tale iniziativa sembra andare in direzione dei paesi in via di sviluppo come l’India o gli altri appartenenti ai BRICS, dal momento che non sono presenti i piani tariffari agevolati dei gestori e, dunque, gli utenti devono comprare l’iPhone a prezzo pieno.

L’ipotesi di un modello economico però strizza l’occhio a tutti quei paesi occidentali in cui il prezzo del dispositivo resta comunque troppo alto. Secondo il WSJ, sono ormai due anni che alla Apple lavorano a questo progetto anche se fino ad oggi nessuna notizia è arrivata al nostro orecchio.

La Apple potrebbe anche aver deciso di attaccare la Samsung che, come tutti sanno, ha nel suo catalogo device per tutti i prezzi e le dimensioni. Se la qualità dei componenti potrebbe risultare decisamente più scadente, il prezzo potrebbe abbassarsi anche della metà e, per giunta, il device sarebbe pronto a fare il suo debutto entro l’anno. Non vediamo l’ora!

 

800px-Apple_Headquarters,_Cupertino,_California