iTunes Cloud e iTunes Match: l’Italia resta fuori

Apple_iCloud

Apple ha ufficialmente diffuso l’elenco dei paesi in cui sono in funzione gli innovativi servizi iTunes Cloud e iTunes Match. Spicca, ca va sans dire, l’Italia fra i paesi in cui tali servizi non sono ancora disponibili. Un vero peccato, anche perché i servizi cloud di Apple sono estesi ai principali Stati del Mondo. Con iTunes Cloud è possibile riscaricare oppure effettuare automaticamente download e sincronizzazione di video, musica, applicazioni e libri. Una svolta importante che di sicuro avrebbe interessato anche lo Stivale. Ma si sa, l’Italia in queste cose resta sempre in arretrato, basti pensare ai servizi di banda larga che, qui da noi, sono erogati in maniera decisamente ridotta rispetto al resto d’Europa. Al momento,iTunes Match è disponibile quasi in venti nazioni: Francia, Germania, Messico, Nuova Zelanda, Stati Uniti ed addirittura Malta sono alcuni dei beneficiari di tali servizi. Per ciò che riguarda iTunes Cloud, il sistema di sincronizzazione automatica al momento è completamente disponibile in Regno Unito, USA, Canada ed Australia. L’Italia, quindi, semplicemente non c’è. Se volessimo andare ad analizzare i motivi che tengono fuori l’Italia dall’innovazione tecnologica internazionale, di sicuro ne troveremo a bizzeffe ma il più attendibile resta quello legato alle nostre leggi su Copy Right. Se, infatti, più volte la giustizia europea si espressa a favore della libera circolazione delle idee, lo stesso non può dirsi per l’Italia che, al momento, risulta molto più arretrata a riguardo. Vedremo se il nuovo Governo penserà a svecchiare tale normativa, così invitando la Apple ad entrare a pieno titolo anche nel mercato italiano per ciò che riguarda le nuove tecnologie del futuro.