iWatch, iBook, iPhone 6 ed iPad Nano: è l’alba del Post PC

timcook

La svolta Post PC evocata dalla Apple e da Tim Cook per la prima volta il 7 marzo del 2012, in quest’anno potrebbe diventare realtà. Il CEO della Apple, infatti, durante la presentazione dell’iPad 3 disse chiaramente che con quel device l’azienda di Cupertino entrava ufficialmente nell’era Post PC.

Nulla di più falso… negli ultimi due anni la Apple ha continuato a sviluppare i suoi MacBook in maniera capillare e, tra l’altro, a causa del flop di iPad 3 ha dovuto lavorare alacremente per realizzare nuovi tablet all’altezza del marchio.

Ebbene… secondo fior fior di analisti statunitensi, il 2014 è il momento giusto affinché la Apple entri realmente e a pieno titolo nell’era Post PC. Le vendite dei laptop, del resto, non vanno certo a gonfie vele ed a tenere botta sono soltanto i modelli Air.

Intanto l’azienda di Cupertino sta lavorando su più fronti. Da un lato, quello dei piccoli device, è ormai imminente l’arrivo di iWatch. In senso opposto, invece, si lavora con grande intensità allo sviluppo di un iPhone 6 dallo schermo più grande di quello attuale e ad altri modelli che non sono stati ancora ben identificati.

Fra di essi potrebbe esserci un iPad Nano con diagonale da 5,5 pollici ed un nuovo iBook da 12 pollici con processore ARM a 64 Bit, proprio quello che monta attualmente l’iPhone 5S. Insomma… l’unica cosa che appare chiara dalle indiscrezioni è che la politica della Apple sarà votata in maniera omogenea verso l’era Post PC: il mondo, del resto, ormai è mobile e la Apple ha contribuito per prima a questa evoluzione ormai irrefrenabile.

 

timcook