iWork 2013, aggiornamenti in arrivo: cosa cambia

iWork 2013, aggiornamenti in arrivo: cosa cambia

Grandi aggiornamenti in arrivo anche per iWork, la grande suite per ufficio della Mela, che pur senza mai incontrare lo stesso successo della sua rivale di sempre, ovvero Microsoft Office, è sempre riuscita a ritagliarsi una base di utenti molto fedele ed entusiasta. Negli ultimi anni, però, la casa di Cupertino non ha dedicato molto tempo a questo software e anche ora che l’ha aggiornato, ancora non è riuscita a soddisfare in pieno l’utenza. Sono state molte le critiche arrivate a Tim Cook e soci, al punto che la casa starebbe preparando importanti aggiornamenti per risolvere questo problema.

Il problema fondamentale, come conferma la stessa Apple, è il fatto che iWork per la nuova versione è stata riscritta completamente a 64 bit in modo da poter supportare un formato di file unificato tra le varie versioni per OS X che per iOS. Insomma, l’intercompatibilità tra le device mobili di Cupertino e quelle fisse ha creato qualche grattacapo ai tecnici. Alcune delle funzioni presenti nella precedente edizione di iWorks, non a caso, sono letteralmente scomparse, scatenando la rabbia degli utenti (citiamo, ad esempio, la possibilità di esportare in formato RTF).

Come avvenuto già altre volte in passato, Apple dovrà rilasciare un aggiornamento per poter andare incontro alle esigenze di tutti gli utenti rimasti scontentati dalle ultime novità. In linea di massima si tratta di un modo come un altro per poter trovare i problemi utilizzando, di fatto, qualche decina di migliaia di controllori, piuttosto che pagarne pochi per un lavoro che comunque sarà sempre ben lontano dalla perfezione. Nei prossimi mesi arriverà quindi un update che dovrebbe sistemare iWork ’13 definitivamente. Non sarebbe però stato meglio lavorarci un po’ di più prima di affrontare questo genere di critiche?

iWork 2013, aggiornamenti in arrivo: cosa cambia