KGI Securities: la produzione di iWatch slitta a novembre

iwatch

Quando entrerà in produzione iWatch? Bella domanda, una di quelle su cui da mesi si arrovellano gli esperti del settore. Tantissimi analisti – tra cui Ming Chi-Kuo di KGI Securities – erano sicuri che lo smartwatch della Apple sarebbe entrato in commercio in pieno autunno ed avevano indicato la fine dell’estate come il momento più adatto per avviare la produzione.

Proprio l’autorevole analista della KGI, però, nelle ultime ore ha corretto il suo pensiero ed ha posticipato la produzione in pieno autunno con conseguenti ritardi sul lancio in commercio del device.

La produzione di massa del dispositivo, quindi, avverrà addirittura nel mese di novembre: pare che ci siano notevoli difficoltà sul progetto che stanno di fatto ritardando lo sviluppo dei prototipi e la successiva messa in produzione.

Ad essere particolarmente difficile, inoltre, è anche lo sviluppo del software dell’iWatch che potrebbe causare ulteriori ritardi nella commercializzazione. Lo smartwatch di Cupertino, del resto, risulta essere molto diverso dagli altri prodotti da marchio Mela e, dunque, bisognerà lavorarci ancora alacremente per ottenere un prodotto finito ed affidabile.

Lo schermo flessibile, il Vetro Zaffiro, la tecnologia waterproof e tanti altri dettagli non fanno che creare problemi sia in fase di progettazione che in fase di produzione ed anche in fase di sviluppo del software.

Stando così le cose, tutto dovrà andar bene per vedere iWatch sugli scaffali durante il prossimo Natale. Tardi, davvero tardi per un device di cui si parla ormai da circa un anno. L’unica scusa plausibile per la Apple sarebbe quella di sviluppare uno smartwatch capace di fare la differenza rispetto ai suoi simili già in commercio.

 

iwatch