Legge Di Stabilità: aumenta il prezzo di iPhone ed iPad

Giovanni Leone Taking Oath of Office

Sappiamo bene che il prezzo di un iPhone non è per nulla basso o quanto meno accessibile a tutti: la diffusione capillare dei melafonini, infatti, è dovuta ad una rateizzazione ossessiva dell’importo reale del device che per essere acquistato viene associato ai piani tariffari più diversi e disparati.

Ebbene, come se non bastassero le esose richieste della Apple, in Italia pare ci si stia mettendo anche il Governo Letta il quale, forte delle sue larghe intese, ha da poco messo in discussione la Legge Di Stabilità all’interno della quale è stato Presentato un Emendamento molto particolare che potrebbe portare all’aumento, tra gli altri, anche del tanto agognato iPhone.

A quanto pare, infatti, l’emendamento si occuperebbe di tutelare i detentori del copyright sulle opere artistiche e culturali digitalizzate andando ad imporre una tassa sul prezzo dei device mobili e fissi dotati di memoria di archiviazione di massa. Chi acquisterà un iPhone a partire dal prossimo anno – sempre che l’emendamento venga approvato dal Parlamento ed inserito nella Legge Di Stabilità – potrà dunque pagarlo ad un prezzo aumentato proprio a causa della tassa appena descritta.

L’emendamento riguarda tutti i device ed i pc e più in generale tutti i congegni elettronici dotati di memoria fisica. Insomma, in questa sede non possiamo che segnalare come questo provvedimento allo studio del Parlamento sia quanto meno anacronistico giacché si preoccupa di arginare e debellare un fenomeno che non potrà mai sparire dalle attività degli utenti.

Un’operazione che appare semplice definire assolutamente anacronistica. Sarebbe, invece, bene accogliere la cultura digitale come qualcosa di innovativo e non di malvagio.

 

Giovanni Leone Taking Oath of Office