Lente di ingrandimento su iOS: Apple ottiene il brevetto

Lente di ingrandimento su iOS: Apple ottiene il brevetto

In quest’era di brevetti e anteprime segrete, praticamente qualsiasi cosa è protetta da copyright. Persino l’idea di una lente d’ingrandimento che, nel momento della pressione, appare per far vedere meglio una porzione di schermo se si ha a che fare con un display non particolarmente grande. Un’operazione molto comune per gli utenti Apple, che da sempre hanno potuto godere di questa funzione sui loro iPhone e iPad. E che continueranno ad apprezzare, in quanto Cupertino ha appena avuto conferma di essersi aggiudicata il brevetto di questa idea, così piccola, eppure così importante per la nostra quotidianità.

Il brevetto riportava come titolo “Strumento, metodo e interfaccia grafica per la gestione e la manipolazione di elementi dell’interfaccia utente”, in quanto la funzione principale della lente d’ingrandimento consisteva nel permetterci di spostare il cursore di scrittura del testo per effettuare modifiche e correzioni. Un’operazione eseguibile, ma con molta meno precisione, anche tramite un semplice tap sul display.

Questo brevetto, però, presenta un risvolto molto curioso. Infatti, non è l’idea della lente d’ingrandimento in sé ad essere ora proprietaria di Apple. Android e Windows, infatti, potranno comunque crearsi qualcosa di simile. Semplicemente lo dovranno fare con forme e dimensioni diverse da quella di Apple. Il cerchietto con il testo ingrandito, infatti, ora è proprietà esclusiva della Mela. Certo, sempre che Google e Microsoft non vogliano pagare per l’utilizzo del brevetto, ma di questi tempi abbiamo i nostri seri dubbi che le due più grandi avversarie di Tim Cook e compagnia possano davvero scegliere volontariamente di mettersi, anche solo parzialmente, nelle mani della Mela.

Lente di ingrandimento su iOS: Apple ottiene il brevetto