Liquidmetal: solo per Apple fino al 2015

luqid

Sono anni, ormai, che la Apple lavora con il Liquidmetal. Proprio per questo le notizie degli ultimi giorni non fanno che apportare maggior prestigio all’azienda: la Apple, infatti, potrà avere il diritto esclusivo ad utilizzare il Liquidmetal nei suoi prodotti fino al febbraio del 2015.

La SEC (ente di controllo della Borsa statunitense) ha infatti preso atto di un documento formale in cui si palesa l’accordo fra l’azienda di Tim Cook e l’azienda Liquidmetal Technologies. Il contratto – messo in piedi per la prima volta nel lontano 2010 – va ben oltre il semplice utilizzo del Liquidmetal: al suo interno, infatti, si parla dell’acquisizione della proprietà intellettuale in materia e dei suoi sviluppi successivi.

Dunque, proprio da questi documenti è possibile dedurre che fino al 2015 nessun altro potrà utilizzare questa tecnologia senza prima chiedere il consenso alle parti.

L’azienda di Cupertino, dunque, ha fatto bene i suoi conti dal momento che già con l’iPhone 3GS ha introdotto il pregiato materiale per la struttura della Sim Card. Le parole di Atakan Peker – colui che ha sviluppato una lega così particolare – già anni fa furono molto chiare e significative:

<<resiste alla corrosione e ai graffi, è elastico e può essere microfuso in forme complesse. I benefici si avranno sotto forma di componenti strutturali belli e resistenti, quindi ad esempio chassis e case>>.

Dunque… è probabile che i tempi siano maturi per introdurre il Liquidmetal anche per altri componenti dei device a marchio Mela ed iPhone 6 potrebbe essere il primo vero dispositivo innovativo da questo punto di vista. Attendiamo fiduciosi.

 

luqid