MacBook: Class Action contro il Retina Display

800px-Steve_Jobs_with_MacBook_Air

Qual è il tallone di Achille dei Retina Display installati sugli ultimi MacBook della Apple? A giudicare dalle intenzioni bellicose espresse dal californiano Beau Hodges, l’azienda di Cupertino è rea di aver sottovalutato i problemi dello schermo dei suoi laptop e, per questo, l’utente in questione ora pretende un risarcimento.

Secondo le accuse, il display Retina soffrirebbe di Ghosting: l’immagine precedente lascerebbe alcune tracce sullo schermo anche dopo il dovuto refresh; l’accusa parte dal presupposto che la Apple non poteva non essere a conoscenza del problema ma, a quanto pare, non avrebbe agito per tutelare i suoi clienti i quali, del resto, per un MacBook con Retina Display spendono un cifra considerevole che va ben oltre i 2000 dollari.

Secondo il sig. Hodges, il problema sarebbe circoscritto a tutti gli esemplari di laptop a marchio Mela che sfoggiano un pannello IPS a marchio LG mentre i device che montano un pannello Samsung sembrerebbero non soffrire della patologia fin ora espressa.

Se così fosse, potremmo dedurre che non tutti i MacBook sono uguali ed a pagarne le conseguenze sarebbero solo alcuni sfortunati utenti. Tutto ciò potrebbe presto portare ad una Class Action in cui tutti gli utenti trattati in maniera differente rispetto ai loro simili potrebbero chiedere conto alla Apple dei motivi per cui alcuni device – a prezzo similare – offrono una prestazione di livello inferiore rispetto ai loro simili.

Ancora una volta siamo dinanzi ad un evento che potrebbe minare l’immagine – già vacillante – dell’azienda a marchio Mela: i Retina Display, tra l’altro, al momento rappresentano il fiore all’occhiello dell’azienda.

 

800px-Steve_Jobs_with_MacBook_Air