Mail anti-spam: Apple pensa ad un sistema integrato

800px-Apple_Headquarters,_Cupertino,_California

Novità a 360 gradi da parte della Apple: uno degli ultimi brevetti presentati (Disposable Email Address Generation and Mapping to a Regular Email Account) rappresenta infatti una nuova frontiera nel mondo a marchio Mela anche se è evidente il riferimento ad alcune tecnologie già sviluppate da altri in passato.

La traduzione letterale del brevetto è la seguente: Generazione di un indirizzo mail usa-e-getta con mappatura di un normale account di posta elettronica; qualora dovesse arrivare a compimento, il sistema consentirebbe agli utenti Apple di sfuggire agevolmente da spam e posta indesiderata senza eccessivo dispendio di energie.

Il servizio di mail temporanea, del resto, è disponibile sul web già da diversi anni ma ora la Apple pare aver deciso di sviluppare al meglio tale funzionalità. L’azienda a marchio Mela, infatti, ha deciso di fornire tale possibilità direttamente all’interno del servizio Mail andando così a legare l’indirizzo mail fittizio a quello ufficiale.

Qualora l’indirizzo secondario dovesse essere violato, lo si potrà facilmente revocare senza subire gravi danni. Il servizio, inoltre, è in grado di associare formalmente la mail fittizia a quella ufficiale così da evitare che la mail fasulla venga riconosciuta. Insomma, un modo intelligente per consentire agli utenti di difendersi dallo spam senza, però, perdere credibilità all’interno dell’universo web.

Con questa operazione, inoltre, la Apple ha inteso ancora una volta sottolineare l’importanza che ancora ha il web sic et simpliciter: il ruolo delle email, da alcuni messo in disparte, è in realtà ancora utile al corretto svolgimento della vita virtuale. Non ci resta che attendere i tempi di sviluppo del nuovo brevetto.

 

800px-Apple_Headquarters,_Cupertino,_California