Misure Governo e contributi di solidarietà: mettete mano agli iPhone !

contributo di solidarietà

A fronte dell’acquisizione dei titoli di Stato italiani da parte della Banca Centrale Europea, le regole del gioco in Italia sono cambiate. Il Governo in pochi giorni ha varato una emergente misura anti crisi volta a risanare le casse pubbliche entro il 2013.

Tra i punti salienti di queste misure ci sono: ingenti tagli agli stipendi del pubblico impiego, con circa 60.000 posti che saranno tagliati; privatizzazione di tutti i servizi pubblici locali (al di fuori dell’acqua); accorpamento di comuni ed eliminazione di Province al di sotto dei 300.000 abitanti; introduzione del contributo di solidarietà sui redditi superiori ai 90.000 euro.

Ed è proprio il contributo di solidarietà l’argomento che sta destando maggiori dissensi da parte dei lavoratori. In pratica, la stretta fiscale per i prossimi due anni sui redditi dichiarati superiori ai 90.000 euro preleverà il 5%, e superiori ai 150.000 euro il 10% della somma che supera le due suddette soglie. Ad esempio: per una dichiarazione di redditi di 130.000 euro, il Governo preleverà il 5% di 40.000 euro, che saranno deducibili dal reddito che verrà dichiarato nell’anno successivo. Idee confuse? Beh, se avete un iPhone potete dare un’occhiata a queste applicazioni e cercare di capire se vi serve una mano per calcolare il reddito e regolare i vostri conti con il fisco in seguito alle nuove riforme anti crisi. L’applicazione più gettonata è iRedditometro: permette di calcolare il reddito in base al possesso di beni (case, automobili, barche), agli stili di vita e alle imposte sul tipo di lavoro che si svolge.

L’interfaccia è di facile utilizzo e permette di accertare, verificare e salvare il proprio reddito e le imposte che si hanno da pagare. Se invece, a fronte dei nuovi calcoli sul reddito, vi viene qualche dubbio sulle imposte Irpef, con l’applicazione CALCOLI IRPEF potete certificare i modelli Cud e 730 e conteggiare il vostro reddito annuale in funzione delle nuove imposte.