Motion tracking e processore A7: prende forma l’iPhone 5S

Cupertinocitycenter

Sarà il processore il punto forte del prossimo iPhone 5S: ad affermarlo è Clayton Morris del team di Fox News il quale ha da poche ore pubblicato un tweet ricco di indiscrezioni relative proprio al prossimo melafonino della Apple con particolare riguardo all’hardware.

A quanto pare il processore A7 dovrebbe essere circa il 31 % più veloce dell’attuale modello A6 in uso sul device attualmente in commercio. Se tale indiscrezione fosse confermata, dunque, il nuovo iPhone 5S somiglierebbe al suo predecessore soltanto per ciò che riguarda l’aspetto esterno giacché il cuore dei due telefoni sarebbe decisamente differente.

Esistono, tra l’altro, altre indiscrezioni relative ai processori futuri dell’azienda a marchio Mela: pare, infatti, che gli ingegneri di Cupertino stiano verificando la possibilità di realizzare alcuni processori basati su architettura ARM 8 da 64 bit. Al di là dei rumors, però, non è assolutamente certo che questi modelli vengano adottati già sull’iPhone 5S.

Morris si è poi soffermato su altri interessantissimi dettagli relativi all’iPhone 5S: in particolare si è parlato della fotocamera posteriore del device che potrebbe essere interessata da un importantissimo upgrade. Infine, l’attenzione dell’esperto di Fox News si è concentrata su di un nuovo chip pensato per il motion tracking: tale funzione permetterà di seguire passo passo i gesti dell’utente senza che il touchscreen venga sfiorato.

Tante informazioni, dunque, che si occupano di anticipare le novità del nuovo melafonino il quale, è ormai evidente, potrebbe riprendere alcune novità introdotte da Samsung sui suoi ultimi modelli top di gamma. Entro la metà del mese di settembre dovremmo avere informazioni più dettagliate.

 

Cupertinocitycenter